logo non presente

Cari ragazzi per la prima volta ho avuto la possibilità di conoscere una classe in prima, osservare la sua crescita in seconda e vederla maturare in terza. È stata un'esperienza emozionante, formativa, unica. Ho avuto una grande fortuna che questo sia capitato con voi. Mi avete insegnato molto, più di quanto io potessi sperare. Avete contribuito alla mia crescita professionale ed arricchito la mia esperienza da insegnante. Ripensando a questi tre anni, riemergono vividi solo bei ricordi, intensi, impressi per sempre, preziosi. Vi ringrazio e vi ricorderò perché...;

Ayoub perché, anche se sei arrivato solo quest'anno, hai dimostrato di non impegnarti e poi impegnarti, di fare il difficile e poi di essere un buon compagno di classe, di non studiare scienze e poi di salvare tutti con un approfondimento non facile. Ma la lavatrice la sai fare o no? Impara e aiuta!
Eugenia perché nonostante le difficoltà in matematica, non hai mai ceduto. Sognatrice e timida in classe, hai saputo impegnarti quando era necessario e non dimenticherò certo che sei stata la più brava a ripetere le leggi di Mendel.
Esmeralda perché hai studiato un po' quando ti pareva, perché mi chiedi sempre di Eleonora, perché sai dimostrare il tuo affetto per le persone e perché il tuo video con la candeggina in seconda mi è piaciuto da morire.
Michele perché ti piace la matematica, perché vuoi diventare un fisico e perché ce la farai. Ricordo in prima quando ti sdraiavi sul banco per fare le verifiche, in seconda quando hai stupito la guida a Palazzo Farnese, in terza quando hai descritto così bene le onde gravitazionali e quando ti ho osservato attento al CERN. Grazie Michele della tua passione per lo studio.
Sofia perché, alla faccia della temuta matematica, sei stata la prima classificata del "The Big Math World Contest" del progetto eTwinning. Ti ringrazio per la tenacia con cui hai studiato scienze in questo terzo anno.
Francesco perché zitto zitto sei cresciuto e sei diventato il re indiscusso delle equazioni. Ricordo bene il "piccolo" sportivo che correva con Simone e Matteo il primo anno (io non ce l'ho fatta a raggiungervi) e ricordo tante domande improvvise e intelligenti, come quella sui numeri immaginari.
Corrado perché il tuo "British humor" è indimenticabile. Ho impresso nella memoria il primo giorno che ti ho conosciuto, quando mi hai detto sono Corrado con due "p", due "r" e due "c" nel cognome ovviamente. Ho visto crescere e svilupparsi il tuo interesse scientifico ed è stato molto gratificante.
Maria Lisa perché avrei voluto fare qualcosa per te, ma non ci sono riuscita. Grazie per i tuoi disegni, che ci hanno permesso di vincere il premio del concorso SuperTab. Siamo spesso soli e da soli dobbiamo trovare la via d'uscita.
Arianna perché ti piacciono la matematica e le scienze, perché vuoi studiare l'Universo, perché ogni tuo messaggio è stata una soddisfazione e in questi tre anni hai dimostrato che studiando si può arrivare esattamente dove si vuole. Semplicemente continua così.
Elia perché ti sei meritato un 10 parlando di leve e come Archimede, se lo vorrai, potrai veramente sollevare il mondo. Mi ricordo il tuo viso imbronciato e il tuo sorriso solare. Ti ringrazio per le bellssime foto del Monte Tezio e di Perugia, che hai saputo scattare con maestria.
Ahlam perché ho pianto leggendo la tua lettera, perché sei una persona speciale e ti meriti una vita speciale. Non dimenticare mai la tua ambizione a capire ciò che ti circonda, questo ti aiuterà a vincere tutte le battaglie. Sappi che ci sarò sempre per te.
Federico perché hai vinto un pallone d'oro, ma non lo hai detto a nessuno, perché mi hai sorpresa di scienze, soprattutto studiando le polveri galattiche. Impegnati sempre al massimo perché dimostrerai così a tutti di che pasta sei fatto.
Victoria perché nessuno potrà fermarti con la matematica. È stata un'ascesa continua fino a diventare parte della squadra della scuola. Hai affrontato sempre con decisione le difficoltà e questo devi continuare a fare.
Anas perché la tua gentilezza e correttezza fanno di te un vero campione, perché è solo grazie al tuo impegno che sei riuscito ad ottenere ottimi risultati in matematica e scienze. I tuoi messaggi di panico prima dell'esame mi hanno fatto tenerezza, ma sei stato bravo e so che continuerai ad esserlo.
Giacomo perché sei una mente eccezionale e arriverà il momento in cui nessuno potrà fermarti e allora niente sarà più oscuro, né la materia né l'energia. Non potrò mai dimenticare il "tuo dito mezzo alzato" in rispettosa attesa prima di fare le mille domande acute, che spesso mi hanno messo in difficoltà.
Andrea perché sei forte in scienze, in matematica, in informatica, in tutto quello che ti va di fare. Dimostralo sempre e a tutti quanto vali. Ho tanti momenti, domande, discorsi, riflessioni, anche amare, da ricordare di te. Mi hai insegnanto ad essere un'educatrice migliore e devi volere sempre il meglio per te stesso.
Samuele perché una delle tue passioni è la scienza. Si nota subito e non dimenticherò certo tutte le tue domande, le notizie in anteprima che mi spedivi la sera, il tuo senso critico da vero scienziato, i tuoi interventi da 10 e lode. Continua a coltivare questa tua passione e niente potrà fermarti, neanche la matematica! Qui devi solo vincere la paura e ce la farai.
Alice perché il tuo orale all'esame è stato indimenticabile. Brava! Il tuo senso di responsabilità, il tuo impegno, la tua tenacia con la matematica, la tua educazione, il tuo rispetto per la scuola come valore, li porterò come esempio, sempre.
Silvia perché nessuno più di te ha saputo fare il salto di qualità in matematica e scienze. Anche tu Silvia hai saputo insegnarmi molto, anche se non te ne sei accorta. Ti ringrazio. Abbi fiducia nelle tue possibilità e potrai raggiungere tutte le mete che ti sei prefissata.
Matteo perché la tua ansia, difficile da domare, mi ha insegnato che bisogna sempre conoscere bene i propri studenti. Hai prodotto un'ottima animazione per il progetto eTwinning, mi sono sempre piaciuti i tuoi quaderni e ricordati che hai promesso di diventare un fisico!

Grazie ragazzi!

Manuela Casasoli (manuela_casasoli@yahoo.it)